Viadotto Petrusa, procedure di gara quasi al termine, lavori entro l'anno?

La commissione di gara ha fatto la proposta di aggiudicazione alla ditta vincitrice, prima del secondo anniversario della chiusura potrebbero partire gli interventi

Lavori di ricostruzione del viadotto Petrusa, entro l'anno, forse già in autunno, potrebbero partire gli interventi. Se le offerte da parte delle ditte partecipanti alle procedure di gara sono state consegnate il 12 luglio scorso, la commissione dell'Anas ha adesso quasi completato l'iter di gara e formulato la proposta di aggiudicazione, la quale sarà sottoposta alle verifiche previste dalla legge che saranno espletate entro il mese di settembre. 

Questo significa che, salvo ricorsi e problemi di altra natura, i lavori di ricostruzione potrebbero partire già quest'autunno per concludersi tra oltre un anno, rispettando una prima stima che parlava di una nuova struttura già percorribile entro il 2020. Gli interventi prevedono un investimento di oltre 2 milioni e 700 mila euro appunto per collocare un nuovo viadotto realizzato in metallo a campata unica, soluzione tecnica già adottata in altri tratti della statale 640. Gli interventi prevederanno comunque la posa di nuovi piloni e alcuni lavori sul corso d'acqua del fiume San Benedetto. 

Contro i disagi e i ritardi si era costituito anche un comitato dei residenti, che dalla chiusura del "viadotto della vergogna", come è stato ribattezzato, hanno subito numerosi problemi e che attraverso un legale richiedevano ad Anas un risarcimento del danno patito. Certo è che senza il viadotto oltre ad essere rimasto tagliato fuori il carcere "Di Lorenzo" è stato impossibile per chi arrivava dalla parte bassa della città raggiungere il centro senza attraversare aree molto trafficate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento