Viabilità in crisi e strade comunali chiuse alle moto, la seconda commissione chiede gli atti

Richiesta copia delle ordinanze e di tutti i provvedimenti firmati dagli uffici per richiedere, e autorizzare, le ordinanze che limitano il traffico ai soli mezzi a quattro ruote

Nuove ordinanze non ne sono arrivate, anche se qualcuno giura che fossero praticamente pronte. Eppure, da alcuni mesi ormai, il Comune non ha più emesso atti per limitare il transito alle sole auto, con comunque un limite di veloclità molto basso, le strade più dissestate.

Una linea di intervento "conservativa" che in realtà si usava già da un paio di anni e che ha avuto un "boom" dopo la sentenza della vicenda La Mendola, che ha suscitato tante polemiche ma che è stata molto poco analizzata.

Per questo i consiglieri comunali della II commissione hanno chiesto copia di tutte le ordinanze di Polizia locale che hanno applicato le limitazioni nell'uso delle arterie (per la precisione parliamo degli atti riguardanti viale Falcone e Borsellino, via del Papavero, via Lombardia, via Salvatore Campo, via Boris Giuliano, via dei Giacinti, intersezione tra via Luigi Sturzo e via La Malfa, viale Concordia, via e piazza San Basilio, via Farag, via Sirio e via Agena). Un elenco crediamo solo parziale (manca via La Loggia, ad esempio) e al quale i consiglieri vogliono si faccia seguito con un'individuazione puntuale delle motivazioni tecniche che hanno spinto il Settore infrastrutture a chiedere le chiusure. Quella più diffusa è senza dubbio l'assenza di risorse: mentre l'ufficio Lavori pubblici chiede oltre 4 milioni e mezzo di euro, gli uffici finanziari ne stanziano mediamente 300mila euro, nonostante le casse del Comune siano assediate dai cittadini che chiedono il risarcimento dei danni provocati da incidenti, cadute a causa dell'asfalto sconnesso eccetera.  Solo nei giorni scorsi sono state 5 le costituzioni in giudizio.

Dietro c'è un motivo pratico: i debiti fuori bilancio, quali sono le eventuali condanne, non sforano il patto di stabilità, gli investimenti per la manutenzione delle strade sì.

Nei prossimi giorni i consiglieri comunque chiederanno chiarezza agli uffici sulla situazione al fine di addivenire ad un atto da inviare all'Amministrazione comunale per chiedere l'implementazione del fondo per gli interventi.

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • "Tangenti all'Agenzia delle Entrate", direttore generale: "Ecco perchè licenziai il funzionario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento