Banda di ladri svaligia un'abitazione, portata via anche una pistola

I carabinieri non hanno trovato segni di effrazione. Inizialmente era stato ipotizzato l'utilizzo della "chiave bulgara". I proprietari della residenza hanno però riferito d'aver smarrito un mazzo di chiavi e fra queste anche quella della porta di ingresso

Una veduta della via Manzoni (foto Google Street View)

Potrebbero aver utilizzato la chiave propria del portone di ingresso per intrufolarsi all'interno dell'abitazione. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile non hanno, infatti, trovato alcun segno di effrazione né sulla porta, né sulle finestre. Di certo, però, la banda di malviventi ha approfittato del fatto che la famiglia, residente nell'abitazione di via Manzoni, era uscita per partecipare, verosimilmente, ai riti del venerdì Santo.

Entrati nella residenza, i ladri - senza essere visti, né tantomeno sentiti - hanno rovistato ovunque ed, alla fine, hanno portato via tutto l'oro di proprietà della famiglia, pezzi di argenteria, due pc portatili, due telefoni cellulari, 300 euro che erano stati lasciati custoditi in un cassetto ed una pistola calibro 9. La pistola era di proprietà dell'uomo che vive nella residenza di via Manzoni, un agrigentino che è impiegato come addetto alla sicurezza.

A fare la scoperta, al momento del rientro a casa, alle 2,30 circa della notte fra venerdì ed ieri, è stata la famiglia residente in quella casa. Non appena aperta la porta di ingresso - che è stata trovata senza mandate, ma chiusa, - gli agrigentini subito si sono accorti che tutto era stato messo a soqquadro. E' stato lanciato l'Sos alla centrale operativa dei carabinieri: al 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento