Valle dei Templi su "Meraviglie": l'hanno vista 5 milioni 662 mila gli spettatori

Il divulgatore scientifico: "Questi dati dimostrano che con la cultura, se fatta con qualità, si possono fare grandi ascolti"

Alberto Angela davanti al tempio della Concordia

Sono stati 5 milioni 662 mila gli spettatori - con uno share del 23,8 per cento - che hanno ammirato, tra le altre "Meraviglie", la Valle dei Templi di Agrigento. Un successo, quello della trasmissione di Alberto Angela su Rai 1, annunciato.  

La Valle dei Templi a "Meraviglie - La penisola dei tesori" 

"Un risultato meraviglioso, figlio della bellezza del nostro paese e della grandezza della nostra cultura - ha dichiarato il divulgatore scientifico - . Un altro motivo che ci rende orgogliosi di essere italiani. Questi dati dimostrano che con la cultura, se fatta con qualità, si possono fare grandi ascolti". Il programma è un viaggio in Italia in tre tappe - una al Nord, una al Centro e una al Sud - alla scoperta di meraviglie d'Italia: dalle Dolomiti alle Ville Palladiane, dalle tombe etrusche a Siena, Assisi, Pisa, passando per Matera, la Reggia di Caserta, i Trulli di Alberobello, Castel del Monte, fino alla Valle dei Templi di Agrigento.

Il plauso è unanime, a partire dal ministro dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini che definisce il risultato raggiunto dal programma un "buon segno per la cultura". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento