Progetto Urbact, Palma di Montechiaro rappresenterà l'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il Comune di Palma di Montechiaro è uno dei pochi in Italia ad essere stato scelto per il progetto, finanziato dalla Comunità Europea, Urbact. Soltanto venti comuni nel Belpaese sono stati scelti, pertanto, si tratta di una grossa vittoria oltre che di una gfrande opportunità.

Urbact è nato con lo scopo di promuovere uno sviluppo urbano sostenibile mediante lo scambio di esperienze e la diffusione delle conoscenze tra città europee.

Un'occasione per confrontarsi e cooperare con diverse realtà europee.

Il sindaco palmese, Stefano Castellino, domani, lunedì 23 settembre partirà per la Francia e raggiungerà Clermont-Ferrand che è il comune capofila del partenariato dove sono in programma tre giorni di incontri per sviluppare il progetto.

"Personalmente parteciperò agli incontri del 23 e 24 settembre perché hanno un carattere tecnico e politico e, poi lascerò il compito ai tecnici che mi affiancheranno in questo progetto per il tavolo tecnico dell'ultimo dei tre giorni. Sono orgoglioso perché oltre al muo comune rappresenterò l'Italia in questo progetto molto ambizioso. Contano i fatti e mi sto adoperando affinché la mia città sia protagonista ovunque, naturalmente anche in Europa dove è la nostra casa. Oltre ad aprire numerosi cantieri in città per cambiare il volto a Palma, ci ritagliamo uno spazio internazionale molto importante. Avremo l'opportunità di condividere delle buone pratiche ed effettuare un'azione di informazione e sensibiliazzazione attorno al tema della sostenibilità ambientale, sull'energia rinnovabile. ll principale obiettivo strategico del Programma URBACT è quello di aumentare l'efficacia di un approccio sostenibile ed integrato per le questioni relative allo sviluppo di centri urbani, tenendo conto delle priorità fissate dall'Agenda di Lisbona e da quella di Göteborg.

In particolare, gli obiettivi operativi del programma URBACT sono:

- Facilitare lo scambio di buone pratiche tra policy-makers (amministratori locali e tecnici) relativamente ai processi di sviluppo urbano integrato e sostenibile (Obiettivo Scambio di buone pratiche);

- Diffondere fra gli amministratori locali e tecnici di tutta Europa le esperienze, le buone pratiche e le soluzioni innovative individuate attraverso i progetti URBACT (Obiettivo Disseminazione/Capitalizzazione);

- Assistere gli amministratori locali e i tecnici relativamente all'ideazione e implementazione di azioni di sviluppo urbano sostenibile finanziabili con i fondi FESR e FSE attribuiti attraverso i vari P.O.R / P.O.N (Obiettivo Mainstreaming).

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento