Statunitensi a "lezione" di fauzza licatese, Patti: "Esperienza speciale"

L’idea, che si è trasformata in appuntamento, ha preso piede quest’oggi. L’evento si chiama “Make your pizza” ed è una vera e propria full immersion, non solo nel mondo della pizza, ma è un vero tuffo nella Sicilia e nella sicilianità

Le abitudini culinarie dell’Agrigentino spiegate e illustrare a dei turisti americani. Si, è questa l’idea che è diventata progetto di una pizzeria licatese.

L’idea, che si è trasformata in appuntamento, ha preso piede quest’oggi. L’evento si chiama “Make your pizza” ed è una vera e propria full immersion, non solo nel mondo della pizza, ma è un vero tuffo nella Sicilia e nella  sicilianità.

“Gli ospiti preparano la fauzza, la tipica pizza licatese che contiene solo ingredienti della nostra terra e del nostro mare – ha detto il titolare della rinomata pizzeria, Giuseppe Patti -. Oggi abbiamo ospitato 23 turisti statunitensi impegnati in un tour dell'isola. Questa esperienza si ripeterà quasi a cadenza settimanale fino al prossimo mese di marzo”.

I turisti hanno preparato e condito una delle principali specialità licatesi affidandosi all’attenta guida di alcuni collaboratori. Un’esperienza speciale che ha divertito gli americani in tour per la Sicilia.   

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento