"Truffa dello specchietto", raffica di casi in centro storico: è allarme

Sarebbero numerosi gli episodi segnalati dai cittadini negli ultimi giorni, tutti riconducibili ai "Camminanti"

(foto ARCHIVIO)

Pioggia di segnalazioni di tentativi della "truffa dello specchietto" a Canicattì. Negli ultimi giorni - come dice l'edizione odierna del Giornale di Sicilia - si sono moltiplicati i tentativi soprattutto nel centro storico, a monte delle vie Cavour e Torino e fino alla via XX Settembre.

La tecnica è sempre la medesima: usando delle auto quasi sempre non in ottime condizioni si finge che al passaggio di una macchina lo specchietto del mezzo venga di fatto spezzato. Solo che questo era già rotto e veniva tenuto su con un po' di spago o fil di ferro e sganciato per l'occasione. A questo segue la richiesta di un rimborso sempre cash anche di poche decine di euro. A questo si aggiugnerebbe un nuovo espediente, ovvero la finta rottura di un cellulare sempre causata (artatamente) dal passaggio di un'auto.

Ad operare in questi giorni a Canicattì, dice il quotidiano palermitano, sarebbero persone della comunità dei "Camminanti" di Castrofilippo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento