Trovato con una carta d'identità falsa, arrestato ventiseienne

Il tunisino aveva già in tasca il biglietto per imbarcarsi sul traghetto di linea con destinazione Porto Empedocle

C’è sempre stato il sospetto. Adesso sembra esserci quasi la certezza: fra i migranti sbarcati – sia quelli soccorsi nel canale di Sicilia che quelli rintracciati dopo un approdo “fantasma” – girano dei documenti falsi: carte d’identità e permessi di soggiorno. Lo ha dimostrato anche l’ultimo, in ordine di tempo, arresto effettuato dai carabinieri di Lampedusa.

Durante un servizio di prevenzione, i militari dell'Arma hanno fermato in pieno centro, ad un posto di blocco, un tunisino che, alla richiesta dei documenti, ha esibito una carta d’identità francese apparentemente regolare. Non ha saputo però spiegare le ragioni della sua presenza sull’isola. Un dettaglio che ha fatto insospettire i carabinieri che lo hanno così portato in caserma per ulteriori accertamenti.

Da un’analisi attenta del documento e da alcune verifiche incrociate, è emerso - stando a quanto è stato ricostruito dal comando provinciale dell'Arma - che la carta d’identità esibita era contraffatta e che l'immigrato era un tunisino ospite del hotspot. Un tunisino che aveva già in tasca il biglietto della nave per lasciare l’isola. Il ventiseienne è stato arrestatato. L'ipotesi di reato contestata è possesso di documento d’identificazione falso. L’autorità giudiziaria ha già convalidato l’arresto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • Cronaca

    Assenteismo, decisa assoluzione per ventuno impiegati

  • Cronaca

    "Rapina con pestaggio e riscatto", la Corte di appello annulla tre condanne

  • Cronaca

    Due case rischiano di crollare, sgomberate due famiglie

I più letti della settimana

  • Temporali e forte vento, si temono nuove esondazioni: è allerta "arancione"

  • L'incubo statale Agrigento-Palermo: ecco dove resta chiusa e tutte le deviazioni

  • "Ho perso il telefonino e mio padre mi ha dato pugni e calci", racconto choc di un bimbo di 5 anni

  • Commerciante agrigentino sommerso dai debiti, applicata la legge "salva suicidi"

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Pericolo caduta massi sulla strada, chiusa la statale "Delle Solfare"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento