"Trentenne accusato di stalking", un pastore a processo

L’uomo, è assistito dall’avvocato Giuseppe Vinciguerra. Il palmese, dunque, avrebbe chiamato diverse ragazze per poi masturbarsi al telefono.

Avrebbe adescato delle ragazzine sui social, riuscendo anche a farsi dare il numero di telefono, per poi iniziare a tempestarle di chiamate. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna de La Sicilia, a processo è finito un pastore di Palma di Montechiaro. L’uomo, F.V., queste le sue iniziali, è imputato davanti al giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Antonio Genna.

L’uomo, è assistito dall’avvocato Giuseppe Vinciguerra. Il palmese, dunque, avrebbe chiamato diverse ragazze per poi masturbarsi al telefono. Le vittime sono anche delle minorenni, pedinate dal 30enne.

Ad occuparsi del caso, sono stati, i poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro. Dopo degli incroci con i tabulati telefonici, gli agenti sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo. F.V., lo scorso anno, venne rinviato a giudizio. Ieri, nella nuova udienza a suo carico, avrebbe dovuto parlare un teste, ma nessuno si è presentato. Per questo il giudice Genna, ha disposto un rinvio dell’udienza, fissandola per il 5 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento