"Trentenne accusato di stalking", un pastore a processo

L’uomo, è assistito dall’avvocato Giuseppe Vinciguerra. Il palmese, dunque, avrebbe chiamato diverse ragazze per poi masturbarsi al telefono.

Avrebbe adescato delle ragazzine sui social, riuscendo anche a farsi dare il numero di telefono, per poi iniziare a tempestarle di chiamate. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna de La Sicilia, a processo è finito un pastore di Palma di Montechiaro. L’uomo, F.V., queste le sue iniziali, è imputato davanti al giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Antonio Genna.

L’uomo, è assistito dall’avvocato Giuseppe Vinciguerra. Il palmese, dunque, avrebbe chiamato diverse ragazze per poi masturbarsi al telefono. Le vittime sono anche delle minorenni, pedinate dal 30enne.

Ad occuparsi del caso, sono stati, i poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro. Dopo degli incroci con i tabulati telefonici, gli agenti sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo. F.V., lo scorso anno, venne rinviato a giudizio. Ieri, nella nuova udienza a suo carico, avrebbe dovuto parlare un teste, ma nessuno si è presentato. Per questo il giudice Genna, ha disposto un rinvio dell’udienza, fissandola per il 5 dicembre.

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento