Un ratto morto in via Atenea, colpa dei rifiuti del Comune?

Si trovava davanti gli ex locali dei reduci di guerra, dove oggi gli uffici conservano mastelli e scarrabili contenenti la loro spazzatura

Spunta un topo morto in via Atenea e rinfocolano le vecchie polemiche. Il "ritrovamento" è stato fatto questa mattina: un piccolo ratto giaceva, ormai privo di vita, dinnanzi ai locali comunali che furono sede dei reduci di guerra, almeno fino a quando il Comune non decise di riprendersi la struttura per, al momento, non farci praticamente nulla se non anticipare che, prima o poi, sarà utilizzata come nuova sede dell'ufficio anagrafe.

Dentro quei locali, e qui veniamo alle polemiche più recenti, da ormai alcuni mesi vengono accumulati rifiuti prodotti dagli uffici, i quali hanno collocato qui gli scarrabili necessari allo scopo, senza tra l'altro - almeno fino a non molto tempo fa - premurarsi di tenere chiusa la porta di accesso ai locali.

Quadrivio Spinasanta, topi scorrazzano tra i rifiuti

Così quando stamattina dinnanzi agli spazi è apparso un topo morto in molti hanno urlato allo "scandalo", non potendo non collegare le due vicende: il ratto sarebbe lì perché attratto dai rifiuti o semplicemente perché aveva trovato rifugio in magazzini vuoti e inutilizzati. Il topo, morto non si sa perché (derattizzazione? un colpo di scopa? ) sarà rimosso a breve, ma in molti adesso chiedono che quegli spazi siano quantomeno tenuti puliti o chiusi in modo tale da non rendere possibile l'ingresso di animali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Covid-19, il "mostro" è ancora in agguato: quattro positivi all'ospedale San Giacomo

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento