"Tentato omicidio e stalking", riberese condannato a 10 anni e 4 mesi

La Corte d'appello di Palermo ha confermato la sentenza di primo grado a carico del trentacinquenne Alessandro Tavormina

Alessandro Tavormina

Confermata, dalla Corte di Appello di Palermo, la condanna, di primo grado, a 10 anni e 4 mesi di reclusione a carico di Alessandro Tavormina, 35 anni, di Ribera, accusato di tentato omicidio e stalking nei confronti dell' ex moglie.

Tavormina, secondo l' accusa, il 6 maggio del 2014, sparò all'auto sulla quale si trovava l'ex moglie. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, sarebbe stato Tavormina a esplodere cinque colpi di pistola verso la Mercedes con al volante la donna, una trentottenne di Ribera. L'arma con la quale sono stati sparati i colpi non è mai stata rinvenuta.

La donna, per fortuna, è rimasta illesa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento