Stop alla costruzione di un centro commerciale, il Tar da ragione al Comune

Una società aveva chiesto di utilizzare una porzione di un’unica cellula catastale su cui esisteva già un albergo, per costruire una struttura di vendita

Volevano realizzare un complesso commerciale in un’area che oggi ospita un’area a verde e una piscina a servizio di un albergo del Villaggio Mosè, ma dopo il “no” del Comune di Agrigento è anche arrivato lo “stop” del Tar.

Una società aveva infatti fatto ricorso alla giustizia amministrativa per ottenere l’annullamento del diniego alla pratica di realizzazione di una struttura in viale Leonardo Sciascia imposta dal Municipio lo scorso anno, chiedendo anche un risarcimento del danno. L’idea era quella di utilizzare una porzione di un’unica cellula catastale su cui esisteva già un albergo, per costruire una struttura commerciale. Ipotesi appunto respinta da Palazzo dei Giganti, con ragione da parte del Tar.

Tra le questioni trattate, l'uso del volume edificabile nella particella in questione, con il Tribunale che ha stabilito, dando ragione al Comune, che era stato già consumato dalla costruzione dell’albergo.

Per questo il Tar ha respinto ricorso e richiesta risarcitoria, condannando anzi il privato a pagare le spese legali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

  • Incidente a San Leone: auto contro un muro, perde la vita un 32enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento