Meno sangue e disagi tra i pazienti talasemici: adesso è allarme

A parlare è il presidente Fasted Sciacca: "Capita di andare in ospedale e non trovare delle sacche disponibili"

foto archivio

Meno sangue per i talassemici, adesso è allarme. Secondo quanto riferisce l’edizione del Giornale di Sicilia, in provincia vi è carenza di sangue. Arriva il caldo ed iniziano i problemi, calo vertiginoso delle donazioni di sangue durante la stagione estiva questo ha determinato diversi disagi.  

“Capita – afferma Calogero Restivo, presidente di Fasted Sciacca e vice presidente regionale della Federazione Associazioni Siciliane di Talassemia – di recarsi in ospedale per effettuare la trasfusione e di non trovare due sacche disponibili, ma soltanto una. Questo non ci consente di fare due trasfusioni al mese, con due sacche, come avviene negli altri periodi dell’anno, ma una a settimana e ci condiziona nell’organizzazione della nostra attività. Chi deve fare un viaggio non può restare fuori due settimane, ma una soltanto perché poi deve tornare in ospedale a fare la trasfusione”. Sono circa 200 i talassemici, in provincia, che effettuano le trasfusioni, circa 150 a Sciacca e il resto ad Agrigento. 

“Le associazioni dei donatori fanno – dice il direttore Pasquale Gallerano -  il loro compito di proselitismo, di chiamata. Bisogna fare di più anche a livello mediatico facendo in modo che la gente prima di andare in vacanza effettui la donazione. La risorsa sangue non è differibile. Non si può dire dono ad ottobre o novembre perché se bisogna dare questo farmaco salvavita bisogna farlo sempre”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento