Street control, saranno giorni di "passione" per gli automobilisti indisciplinati

Le attività di monitoraggio del territorio, dal centro alla zona balneare, passando dal parcheggio dell'ospedale

(foto ARCHIVIO)

Il sistema di "Street control" torna in azione. I prossimi 4, 7, 9 , 12, 14 e 16 giugno saranno giorni molto "difficili" per gli automobilisti indisciplinati. A circolare per le strade cittadina ci sarà infatti l'occhio elettronico della Polizia municipale, pronto a "beccare" mezzi privi di copertura assicurativa, non revisionati o parcheggiati in doppia fila o ancora in zone in cui non si potrebbe.

Lungo, come sempre, l'elenco delle zone sottoposte a controllo: piazza Rosselli, via ragazzi del 99, viale della Vittoria, via Duse,Cicerone, Papa Luciani, Bruccoleri, San Vito, Picone, Minerva, De Gasperi, Imera, XXV Aprile, piazza Moro, via Atenea, Pirandello, San Francesco, Formica, Empedocle, traversa Ortolani, piazza Ravanusella, via Plebis Rea, Duomo, San Girolamo, Matteotti, Bac Bac, Amendola, Acrone, Sturzo, Demetra, panoramica dei Templi e tutte le strade che intersecano le predette vie.

Oggetto dei controlli, grazie alla convenzione stipulata con l'Asp sarà anche il parcheggio dell'ospedale "San Giovanni di Dio".  La pattuglia munita di telecamera, inoltre, attraverserà le strade principali di San Leone, come viale delle Dune, dei pini, Emporium, Viareggio, Falcone e Borsellino e la via Maddalusa e dei Giardini, oltre le rispettive traverse. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento