Danneggiata stele Livatino, Ruvolo: E' un'offesa agli agrigentini"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Un'azione inspiegabile e inaccettabile. Danneggiare la stele che ricorda Rosario Livatino è un'offesa a tutti gli agrigentini". Così, in una nota, il vicecommissario regionale dell'Udc, senatore Giuseppe Ruvolo, esprimendo "viva condanna per l'insano e vile gesto".

"Si tratta di un'azione inaccettabile - prosegue - che non fa che rafforzare la lotta contro la mafia. Oltraggiare i simboli di chi ci ha rimesso la vita per tenere alto il valore della giustizia fortifica in tutti noi la voglia di ribadire la necessità di non abbassare mai la guardia nella difesa della legalità. Anche questa volta la magistratura e gli organi inquirenti troveranno chi ha perpetrato questa azione vigliacca. Oggi, nel 25esimo anniversario della strage di via D'Amelio, sono certo che tutti i siciliani grideranno insieme 'no alla violenza e alla cultura mafiosa!'. Una cultura che non avrà vita facile sia per l'azione capillare della giustizia sul territorio sia per la condanna che tantissimi giovani esprimono continuamente in ricordo di servitori dello Stato come Livatino che rappresentano un modello intramontabile per distinguere sempre e nettamente il bene dal male".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento