Finisce l'incubo del precariato, in undici firmano il loro primo contratto

Il sindaco Cinà: "Siamo veramente fieri e soddisfatti di aver realizzato questo importantissimo obiettivo prioritario per la mia amministrazione"

Un momento di festa dopo la stabilizzazione

Bivona, undici dipendenti di categoria C hanno firmato il loro primo contratto a tempo indeterminato dopo anni e anni di lavoro precario al Comune. Tutti i dipendenti in questione sono donne, con nove lavoratrici  che sono state inquadrate con il profilo professionale di istruttore amministrativo e due lavoratrici con il profilo professionale di agente di polizia municipale. 

“Esprimo grande soddisfazione per l’importante risultato raggiunto - dice il sindaco Mirko Cinà -. Fin dal nostro insediamento, io e la mia Amministrazione abbiamo lavorato intensamente, giorno dopo giorno, per conseguire questo traguardo. È stato un percorso difficile, complesso, per nulla scontato. Siamo veramente fieri e soddisfatti di aver realizzato questo importantissimo obiettivo prioritario per la mia amministrazione. Voglio rivolgere un sentito ringraziamento ai consiglieri comunali di maggioranza che con grande impegno e senso di responsabilità hanno approvato il bilancio di previsione 2019 (22 luglio 2019) e il conto consuntivo 2018 (28 agosto 2019)". 

Il sindaco esprime inoltre il desiderio di poter definire "al più presto la questione dei lavoratori Asu - dice - anche loro oramai precari da troppi anni. Auspico un intervento normativo del legislatore regionale al fine di dare anche a questi lavoratori una stabilità lavorativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento