Spaccio di droga a Ribera, sei condanne e sette assoluzioni

E' saltata, per i 10 imputati ai quali veniva contestata, l' accusa di associazione a delinquere finalizzata al trasporto, alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti

Il tribunale di Sciacca

Pene per 46 anni di carcere. Sei condanne e 7 assoluzioni. E' la sentenza emessa, nei confronti di 13 riberesi, dai giudici del tribunale di Sciacca. 

E' saltata, per i 10 imputati ai quali veniva contestata, l' accusa di associazione a delinquere finalizzata al trasporto, alla detenzione e allo spaccio di droga. A Carlo Giardiello, 31 anni, per il quale la richiesta era stata di 20 anni e 6 mesi di reclusione, è stata comminata la pena di 13 anni e 2 mesi. Per la madre Ciretta Veible, di 56 anni, per la quale il pm sollecitava 13 anni, la condanna è stata a 7 anni e 6 mesi. Sette anni per Maria Sedita, di 42 anni, per la quale il pm aveva chiesto 12 anni di reclusione, e 6 anni e 4 mesi per Giuseppe Failla, di 54 anni. Anche per lui erano stati chiesti 12 anni.

Gli altri due condannati, ma sempre per singoli episodi di spaccio, ed a loro l' associazione non era mai stata contestata, sono Giuseppe Triassi, di 30 anni, e Debora Arcadipane, di 28. Per loro 6 anni di reclusione.

Tutti gli altri imputati, anche loro di Ribera, sono stati assolti. Si tratta di Salvatore Failla, di 38 anni; Tiziana Oddo, di 29; Sergio Beniamino, di 40; Saverio Franzese, di 29; Pietro Gargano, di 54 anni. Assoluzione anche per Massimo Tabbone, di 32 anni, e per Giancarlo Tomasello, di 38, anni. 

L' indagine, svolta dal commissariato di polizia di Sciacca, secondo l' accusa avrebbe portato alla luce modalità di approvvigionamento e spaccio della droga: cocaina, eroina, hashish e marjuana. 

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

  • La birra come prodotto di bellezza

  • Nuotare fa bene a corpo, mente e anima

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • "Rapina e violenta moglie dell'amico dopo avere trascorso il Capodanno insieme", condannato 27enne

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento