"Non esponete i rifiuti", chiusa la discarica di Sciacca: raccolta ferma a Cianciana

Secondo quanto riferito dallo stesso primo cittadino, la discarica saccense avrebbe chiuso momentaneamente i battenti per dei non meglio precisati danni all'impianto

Una discarica ( foto archivio)

"Causa problemi alla discarica di Sciacca, non effettueremo il servizio porta a porta, non esponete i rifiuti domani". 

Questo l'annuncio diffuso dal sindaco di Cianciana, Santo Alfano, il quale però ci tiene a sottolineare che il disagio dovrebbe rientrare a breve.

Secondo quanto riferito dallo stesso primo cittadino, la discarica saccense avrebbe chiuso momentaneamente i battenti per dei non meglio precisati danni all'impianto e, quindi, per del percolato che da stamattina si cerca di convogliare adeguatamente.

"Non ci saranno gravi danni - ha detto Alfano - perché per domani, 25 aprile, era prevista la raccolta del secco. E comunque siamo stati rassicurati sul fatto che vori per il rispristino procedono velocemente e già domani potrebbero essere completati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento