Nuovo sbarco "fantasma", i tunisini tentano la fuga ma vengono acciuffati

Nessuna imbarcazione è stata, al momento, ritrovata. L'allarme è stato diramato dai carabinieri anche alla Guardia costiera e le motovedette stanno, adesso, scandagliando la costa

Cinque tunisini, che si aggiravano con aria smarrita, sono stati notati e bloccati dai carabinieri della stazione di Siculiana. Erano ancora nella zona di Siculiana Marina. I migranti, alla vista dei militari dell'Arma, hanno tentato la fuga, ma sono stati subito acciuffati. 

Ennesimo sbarco fantasma sulla costa di Siculiana. I carabinieri stanno continuando a rastrellare tutta l'area costiera, mentre si è in attesa dell'arrivo di un interprete. Nessuno dei cinque migranti parla, infatti, l'italiano e, almeno per il momento, non è stato possibile capire quanti sono stati i migranti sbarcati e come. 

Nessuna imbarcazione è stata, al momento, ritrovata. L'allarme è stato diramato dai carabinieri anche alla Guardia costiera di Porto Empedocle e le motovedette stanno, adesso, scandagliando la costa per verificare se vi siano o meno "carrette del mare". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento