Punto da una ape va in shock anafilattico: 50enne salvato dai medici

I sanitari dell'ospedale "San Giovanni di Dio", agendo tempestivamente, hanno somministrato gli appositi farmaci

Il pronto soccorso di Agrigento

Viene punto da un’ape, mentre è in campagna a Raffadali, e inizia a star male. Ha rischiato grosso un uomo, poco più che cinquantenne, che pare sia andato in shock anafilattico. A salvarlo, però, per sua fortuna, sono stati i medici dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Sciolta la prognosi, l’uomo ha fatto ritorno – e verosimilmente non dimenticherà mai quanto gli è accaduto – nella sua abitazione.

Il cinquantenne raffadalese si trovava in campagna, nella sua seconda abitazione, quando è stato punto da un’ape. All’improvviso, l’uomo ha iniziato ad avere difficoltà respiratorie, mentre mani e occhi – stando a quanto ieri è emerso – hanno iniziato a gonfiare. A soccorrerlo, immediatamente, sono stati i suoi stessi familiari che lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Pare che l’uomo, poco più che cinquantenne, fosse già andato in shock anafilattico. I medici dell’azienda ospedaliera del capoluogo hanno subito prestato le prime cure e, per ore ed ore, hanno somministrato gli appositi farmaci. Oltre, naturalmente, a sottoporre il paziente a tutti gli esami diagnostici specifici. Dopo ore ed ore, i medici del “San Giovanni di Dio” sono riusciti a ripristinare il quadro clinico del cinquantenne, hanno sciolto la prognosi e il raffadalese ha potuto far rientro nella sua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento