Sette colpi di pistola contro l'auto di un poliziotto, aperta un'inchiesta

Spetterà agli accertamenti della polizia Scientifica della Questura stabilire il tipo di arma utilizzata e la distanza dalla quale i colpi sono stati esplosi

Una veduta della Questura di Agrigento

Sette colpi di pistola contro l'auto di un poliziotto. Nessun dubbio - non per gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento, che si stanno occupando delle indagini, - sul fatto che si sia trattato di un avvertimento. E' accaduto tutto durante la notte, mentre la vettura del poliziotto era posteggiata lungo il ciglio della strada, nella periferia di Agrigento. Nessuno avrebbe visto, né sentito nulla. La scoperta è stata fatta l'indomani mattina, nel momento in cui l'auto doveva essere ripresa. Sul posto - una volta scattato l'allarme - si sono precipitati gli agenti della Squadra Mobile che hanno effettuato il sopralluogo di rito, sentito il loro collega, e avviato l'inchiesta. Un fascicolo è stato, naturalmente, aperto dalla Procura della Repubblica che coordinerà tutti i passaggi investigativi della polizia di Stato.

Sembra scontato - anche se il riserbo degli investigatori e degli inquirenti è fitto - che la Squadra Mobile possa aver sequestrato i proiettili che si sono conficcati nella carrozzeria dell'autovettura. E se così davvero è stato, è naturale che verranno svolti degli accertamenti tecnici. Spetterà, dunque, agli accertamenti della polizia Scientifica della Questura di Agrigento stabilire il tipo di arma utilizzata e la distanza dalla quale i colpi sono stati esplosi. Sembra scontato, inoltre, che gli agenti della Mobile abbiano già sentito il loro collega di lavoro per cercare di mettere dei punti fermi nell'inchiesta e farla progredire il più rapidamente possibile.

Si indaga, verosimilmente, su un fronte di trecentosessanta gradi: sia sulla vita del poliziotto che sul suo lavoro da investigatore. 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento