Frana Seccagrande: Sebastiano Di Betta: "Avvieremo un sopralluogo"

Al momento non è possibile effettuare interventi in quanto il terreno interessato è privato

Frana Seccagrande: Sebastiano Di Betta: "Avvieremo un sopralluogo"
In riferimento alle notizie di stampa sul contenuto dell'incontro con il sindaco di Ribera, Carmelo Pace, riguardante la frana che si è verificata a Seccagrande, si precisa che allo stato attuale non è possibile effettuare interventi da parte dell'assessorato in quanto il terreno interessato ricadente su una proprietà privata.

"Ho assicurato, comunque, che in attesa che l'amministrazione locale acquisisca nella sua disponibilità quel terreno, l'assessorato, seguendo l'iter normativo previsto, avvierà un'ispezione del servizio Difesa del suolo per verificare se la gravità dell'evento sia tale da essere inserito nella categoria R4 priorità 1, elemento essenziale per poter procedere al finanziamento della messa in sicurezza". Lo ha detto l'assessore regionale al Territorio e Ambiente, Sebastiano Di Betta.

"Ho assicurato inoltre un mio intervento presso Telecom, affinchè quell'azienda possa dotare la località di Seccagrande delle infrastrutture necessarie a garantire le comunicazioni telefoniche, che al momento penalizzano, durante il periodo estivo, circa 8 mila villeggianti".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento