Raccolta dei rifiuti ferma da quattro giorni, il Comune cerca nuove ditte

Il sindaco Ida Carmina, constatato il prolungarsi dell'astensione abusiva degli operatori ecologici, ha deciso di tentare la strada dell'intervento sostitutivo

Una delle tante discariche formatesi in città

Porto Empedocle, la raccolta dei rifiuti non riparte. Per il quarto giorno di fila gli operatori ecologici hanno infatti continuato a tenere incrociate le braccia, nonostante l'astensione prosegua arbitrariamente da ben 3 giorni. A nulla sono valsi gli appelli alla collaborazione da parte dell'amministrazione comunale così come la stessa ordinanza che il Comune ha rivolto alle ditte, con la quale si chiedeva la ripresa immediata del servizio.

Cumuli di rifiuti lungo le strade, vietato anche il mercatino settimanale

La risposta del raggruppamento "Realmarina" sarebbe stata chiara: non possiamo costringere i lavoratori a tornare al lavoro. Così adesso il Comune, che ha chiesto un intervento anche alla Prefettura, si dice pronto ad adottare soluzioni alternative come l'individuazione di una ditta che agisca in sostituzione per la rimozione dei rifiuti dalle strade. Un'idea non nuova, che era stata messa in campo non molti mesi fa e aveva di fatto sbloccato la situazione per quanto con forti tensioni da parte degli operatori che stanno protestando.

"Qualcosa va fatta - spiega il sindaco Ida Carmina -. Non possiamo rimanere ostaggi di questa situazione: se necessario chiederemo l'intervento dell'esercito e della Protezione civile, ma certamente così non si può continuare: ne va della salute dei cittadini e del decoro della città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sindaco Carmina:"In cassa non ci sono abbastnaza soldi, aspettiamo Stato e Regione"

Il Comune, sul fronte del pagamento delle spettanze arretrate, mantiene la stessa posizione: si attendono notizie da parte di Regione (che è al momento bloccata sulla finanziaria) e Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • Incidente sul lavoro mentre ara il terreno: perde la vita un 62enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento