Sciopero nazionale, Libero consorzio: "Saranno garantiti i servizi essenziali"

L’adesione dei lavoratori allo sciopero potrebbe determinare disservizi o la chiusura degli uffici

Una veduta dell'immobile che ospita il Libero consorzio comunale

Domani è il giorno dello sciopero nazionale - indetto da Cgil, Cisl e Uil - per tutto il personale delle Province, Liberi Consorzi e delle Città metropolitane. Sciopero proclamato “per evitare il baratro degli enti”. 

Il Libero Consorzio comunale di Agrigento informa, dunque, i cittadini che saranno garantiti i servizi pubblici essenziali previsti dalla legge e dal contratto di lavoro: viabilità, pronto intervento, polizia giudiziaria e protezione civile.

L’adesione dei lavoratori allo sciopero potrebbe, infatti, determinare disservizi o la chiusura degli uffici. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento