Pensionato morto durante lite al bar, 17enne indagato per omicidio preterintenzionale

La Procura della Repubblica ha messo sotto inchiesta il ragazzino accusato di avere provocato la morte del 73enne Calogero Sanzone

Indagato per omicidio preterintenzionale il diciassettenne che ha avuto una lite con Calogero Sanzone, di 73 anni, saccense, ma da molto tempo residente a Teramo. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia.

Il settantatreenne poi si è accasciato ed è morto tra i tavoli di un bar di piazza Saverio Friscia. In questi casi l'iscrizione nel registro degli indagati è anche un atto dovuto per consentire la nomina di un consulente tecnico per l'autopsia cosa che è avvenuta da parte della difesa del minore, rappresentata dall'avvocato Francesco Graffeo.

Anche la famiglia Sanzone ha nominato un consulente tecnico. I risultati dell'esame autoptico eseguito nella camera mortuaria del cimitero di Sciacca si conosceranno tra 60 giorni. Sanzone era assieme alla moglie e ad alcuni amici quando avrebbe avuto un diverbio con il giovane. La lite, poi il ritorno verso il tavolo da parte di Sanzone, ma a un certo punto il settantatreenne è caduto a terra privo di vita. Sarà l'autopsia, disposta dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo, a chiarire le cause della morte di Sanzone. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

  • Crolla cornicione di un palazzo: terrore in piazza Cavour, evacuate famiglie e sequestrata l'area

  • Alfa Romeo si schianta contro la rotonda degli Scrittori: un 30enne è in gravi condizioni

  • Viene colto da un malore mentre è alla guida: auto contro un palo, muore pensionato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento