"Diamoci una scossa!", ingegneri in campo per la prevenzione sismica

Nei due gazebo allestiti a Sciacca e Menfi sono state fornite indicazioni sulla possibilità e modalità di ricevere un contributo statale (Sisma Bonus/Eco Bonus) fino all’85% per ristrutturazioni di immobili

"Diamoci una scossa!". Per la seconda giornata nazionale della prevenzione sismica, l'Ordine degli ingegneri della provincia di Agrigento è sceso in campo ed ha partecipato all'iniziativa promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e degli Architetti. Si tratta di un’iniziativa nata per favorire la cultura della prevenzione sismica e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese, territorio straordinario ma anche molto “fragile” in quanto ad alto rischio sismico. L'Ordine ha attivato due punti  Informativi nelle piazze principali di Sciacca e Menfi. 

diamoci una scossa3-2

L'Ordine provinciale, rappresentato dal presidente Alberto Avenia, è stato al  fianco dei colleghi di Menfi e di Sciacca. Ad accogliere la delegazione di consiglieri costituita da Domenico Armenio, Francesco Buscaglia, Calogero Cucchiara e Achille Furioso e fare gli onori di casa il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, e quello di Menfi, Marilena Mauceri, che hanno ricordato l’importanza della collaborazione tra gli enti locali e gli Ordini professionali e anche le criticità del territorio belicino dal punto di vista sismico. Graditissima la partecipazione attiva della Croce Rossa, dei volontari della Protezione civile.

Nei due gazebo allestiti a Sciacca e Menfi, grazie anche all’impegno profuso dal consigliere delegato dell’Ordine, Maurizio Cattano e dei colleghi del posto, sono state fornite indicazioni sulla possibilità e modalità di ricevere un contributo statale (Sisma Bonus/Eco Bonus) fino all’85% per ristrutturazioni di immobili.

L'iniziativa è volta  anche a far conoscere il programma di prevenzione attiva "Diamoci una scossa!" che il successivo mese di novembre, mese della prevenzione sismica, vedrà impegnati migliaia di professionistii, che consapevoli del valore sociale dell'iniziativa e del proprio ruolo, svolgeranno visite tecniche informative senza alcun onere, presso le abitazioni dei cittadini che,  ne avranno fatto richiesta fornendo loro una prima indicazione sullo stato di rischio degli edifici e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo a costi quasi zero. Le visite tecniche si svolgeranno dal 01 novembre al 30 novembre.

diamoci una scossa2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento