"Tentò di bruciare auto all'ex suocero", chiesta condanna per ventunenne

Il pm ha proposto due anni di reclusione per Ignazio Piazza, la vicenda risale al 31 maggio del 2018

La richiesta del pubblico ministero, Christian Del Turco, è stata di due anni di reclusione a carico di Ignazio Piazza, di 21 anni, di Sciacca, accusato di due tentativi di incendio di una Fiat Panda, auto di proprietà di una società e in uso a un saccense, padre della sua ex ragazza. Il giudice ha rinviato l'udienza al 24 ottobre per repliche e sentenza.

Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia. Il processo si celebra con il rito abbreviato condizionato. La vicenda è del 31 maggio 2018. Sia in occasione del primo che del secondo episodio contestati è stato un commerciante che opera nella zona ad intervenire, con l'estintore, evitando che le fiamme potessero sprigionarsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento