"Rubò in un'abitazione", giudizio immediato per 40enne romeno

L'udienza è stata fissata, dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Sciacca, per il 9 aprile

(foto ARCHIVIO)

Il sostituto procuratore di Sciacca, Michele Marrone, ha chiesto il giudizio immediato - per furto in un'abitazione dello Stazzone di Sciacca - a carico di Vasile Bacau, di 40 anni, romeno. L'udienza è stata fissata, dinanzi al giudice monocratico, per il 9 aprile. Il quarantenne romeno è sotto processo per tentata violenza sessuale nei confronti di una giovane sulla spiaggia dello Stazzone, a Sciacca.

Secondo le indagini svolte dai carabinieri della compagnia di Sciacca avrebbe rubato degli oggetti, tra i quali un Ipad, in una casa della località Stazzone. I carabinieri, ricevuta la segnalazione del furto da parte del proprietario, hanno rintracciato e arrestato il romeno che si era stabilito nella sede del Museo del Mare, in contrada Muciare, la struttura devastata dal nubifragio del 2016.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento