Esce per andare a fare la spesa .. e i ladri gli svaligiano la casa

I malviventi hanno portato via, in pieno giorno, tutta l'argenteria e i monili in oro. Seppur sotto choc, il proprietario dell'abitazione: un pensionato sessantenne non ha potuto far altro che richiedere l'intervento dei carabinieri

Esce di casa per andare a fare la spesa - alle 11 circa - e al ritorno la ritrova, praticamente, svaligiata. Qualcuno, durante la sua momentanea assenza, è riuscito ad intrufolarsi dopo aver forzato la porta di ingresso e - senza essere visto, né tanto meno sentito - ha arraffato tutto quello che di valore è riuscito a trovare. Il colpo è stato grosso visto che il ladro - o i ladri - ha portato via tutta l'argenteria e i monili in oro presenti nell'abitazione. E' accaduto nel centro di Sciacca. 

A fare l'amara scoperta, al momento del rientro a casa, è stato il proprietario: un sessantenne pensionato. All'uomo non è rimasto altro da fare che richiedere l'intervento dei carabinieri. I militari dell'Arma hanno constatato il furto con scasso e hanno avviato le ricerche dei delinquenti prima - rastrellando l'intero centro storico - e l'attività investigativa dopo. 

Non c'è certezza categorica, ma il danno provocato al pensionato sessantenne di Sciacca dovrebbe essere superiore alle 5 mila euro. 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Come organizzare le pulizie al rientro dalle ferie estive

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Due colpi di pistola contro il balcone di casa di un disoccupato, aperta inchiesta

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento