"False attestazioni per candidarsi alla Camera", indagata la testimone di giustizia Piera Aiello

La parlamentare è stata messa sotto inchiesta dalla Procura di Sciacca perché avrebbe "usato"il vecchio nome che, a tutti gli effetti, era stato congelato

Piera Aiello

La deputata del Movimento 5 Stelle Piera Aiello, 51 anni, è state iscritta nel registro degli indagati dalla procura di Sciacca, in provincia di Agrigento, con l’accusa di falso in atto pubblico. La parlamentare è accusata di avere presentato false attestazioni che le hanno consentito di candidarsi alla camera dei deputati.

Secondo i pm avrebbe utilizzato un nome che a tutti gli effetti non esiste più perché è stato cancellato dalle liste del Comune di Partanna per via del suo status di testimone di giustizia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Perquisizioni sulla "Sea Watch 3" e comandante sotto torchio: "Rifarei tutto quello che ho fatto"

  • Cronaca

    Girgenti acque sempre più indebitata: l'Ati punta a incassare oltre 830mila euro

  • Cronaca

    "Il corpo era devastato, non c'è stato il tempo di salvarlo": racconto choc di un soccorritore

  • Cronaca

    "Non si fece corrompere dal vivaista con quaranta palme", assolto l'ex presidente D'Orsi

I più letti della settimana

  • Colta da un malore improvviso: muore dirigente scolastico di Palma di Montechiaro

  • Incidente sul lavoro a Palma di Montechiaro, colpito dalla benna di una ruspa: muore operaio di 57 anni

  • Piero Barone canta a Tokyo, "Il Volo" top nella classifiche in Giappone

  • Parroco di Lampedusa "sfida" via Twitter Salvini: "Ti affido alla Madonna di Porto Salvo"

  • La patente NCC: cos'è e come si ottiene

  • L'incidente mortale sul lavoro a Palma di Montechiaro, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento