"Pericolo crollo dall'ex ospedale", l'Asp corre ai ripari: affidati i lavori per garantire sicurezza

L'immobile è abbandonato da circa 17 anni ed è diventato anche pericoloso per la sicurezza pubblica. A deliberare gli interventi è stato il commissario straordinario Giorgio Giulio Santonocito

E' abbandonato da circa 17 anni. E' diventato anche pericoloso per la sicurezza pubblica oltre che, naturalmente, un pessimo biglietto da visita per la città di Sciacca. Si tratta dell'ex ospedale di via Figuli. Quell'immobile abbandonato per il quale l'Asp di Agrigento sta cercando di correre ai ripari se non altro per metterlo in sicurezza ed evitare danni. Dopo un sopralluogo, effettuato all'inizio dell'anno dai tecnici dell'azienda sanitaria provinciale di Agrigento, è stato riscontrato "pericolo di crollo dai prospetti dell'edificio, di conseguenza pericolo per l'incolumità di cose e persone". L'Asp ha dunque deciso di procedere "al ripristino immediato delle parti ammalorate, allo smontaggio dei pluviali e tubazioni in cemento e amianto".

I lavori sono stati già affidati alla ditta Costruzioni Medil di Sciacca che ha dato immediata disponibilità ad eseguire i lavori urgenti sui prospetti dell'ex ospedale di via Figuli di Sciacca per un importo di 32.983 euro. A deliberare gli interventi è stato il commissario straordinario Giorgio Giulio Santonocito. Intanto, dunque, il prospetto dell'enorme struttura di via Figuli verrà messo in sicurezza. Quale sarà il destino dell'ex ospedale - di cui è proprietaria la Regione - non è dato saperlo. Era stato inserito, qualche anno addietro, in una lista di beni da alienare con un prezzo di 8 milioni di euro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento