"Droga da Palermo a Sciacca", confermate in appello tre condanne

I fatti risalgono al 18 maggio del 2017. Adesso le difese attendono il deposito delle motivazioni per decidere su un eventuale ricorso in Cassazione  

I giudici della prima sezione della Corte di appello di Palermo hanno confermato la pena di 3 anni di reclusione e 20 mila euro di multa per Giovanni Valenti, di 28 anni, e Lorenzo Abbruzzo, di 34. I due sono difesi, rispettivamente, dagli avvocati Fabrizio Di Paola e Mauro Tirnetta. Confermata la pena emessa in primo grado a un anno, 4 mesi e 14 mila euro di multa per Francesco Marchese, di 39 anni, difeso dall’avvocato Giuseppe Brancato. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. I giudici hanno confermato una sentenza di condanna, in un processo per droga, a carico di tre imputati di Sciacca per una vicenda che si era definita, in primo grado, con il processo celebrato dinanzi al giudice per le udienze preliminari, con il rito abbreviato. Il processo, per fatti riguardanti hashish, è stato celebrato in primo grado dinanzi al giudice di Palermo perché è nel capoluogo isolano che si sono svolti i fatti, il 18 maggio del 2017. 

I difensori degli imputati avevano chiesto l’assoluzione dei loro assistiti. I giudici della Corte di appello di Palermo hanno confermato la sentenza di primo grado e adesso le difese dei tre imputati attendono le motivazioni per decidere sul ricorso per Cassazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Grande Fratello, l'empedoclina Clizia Incorvaia: "Il bacio tra me e Scamarcio? C'è stato"

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento