Caretta Caretta a Capo San Marco: è la quinta ovodeposizione in provincia

A trovare le uova è stato l'operatore della macchina per la pulizia delle spiagge: Calogero Bono

Dopo Linosa e Siculiana anche Sciacca si conferma meta preferita dalle Caretta Caretta. Una tartaruga ha deposto le uova nei pressi di uno stabilimento balneare di Capo San Marco. A trovare le uova è stato l'operatore della macchina per la pulizia delle spiagge Calogero Bono. "L'operatore è stato bravissimo - rendono noto dal Wwf -  perché non appena si è accorto della presenza delle tracce ha fatto inversione con il suo mezzo salvando il nido da una triste fine, per cui a lui vanno i ringraziamenti della comunità per l'alta capacità e sensibilità dimostrata".

Subito sono stati allertati gli operatori del progetto europeo Euroturtles del Wwf, di cui Dylan Pelletti è il responsabile di zona, per attivare la rete di volontari del progetto tartarughe del Wwf autorizzato dal ministero dell'Ambiente. Allertata anche la Guardia costiera e la ripartizione Faunistica. L'area è stata, naturalmente, recintata ed è stata messa in sicurezza provvisoria. Adesso inizia il periodo di sorveglianza del nido, le uova verosimilmente si schiuderanno fra fine agosto e i primi di settembre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento