Scavi in via Canonico Sorrento, Civiltà: "Assente ogni controllo"

Il capogruppo di Forza Italia di Agrigento: "Intervenga l'amministrazione comunale per rimuovere detriti dalle strade"

Scavi in via Canonico Sorrento

Il capogruppo di Forza Italia di Agrigento, Giovanni Civiltà, a seguito delle numerose lamentele ricevute da parte dei residenti di via Canonico Sorrento, denuncia, in un comunicato, che "in città è assente ogni genere di controllo, peraltro imposto dalle normative in materia, affinchè le imprese che eseguono lavori di scavo, movimento terra e quant’altro a grave alterazione dei luoghi dove si lavora, arrechino il minor pregiudizio possibile al transito e alle abitazioni dei residenti, e che, soprattutto, ultimati i lavori, provvedano a ripristinare lo stato dei luoghi rimuovendo detriti e ingombranti".

Civiltà aggiunge: “Quanto accade in via Canonico Sorrento, testimoniato dalle fotografie allegate, rappresenta platealmente l’esatto contrario rispetto ad una corretta gestione del territorio comunale. L’ amministrazione comunale, tramite la polizia locale, intervenga a rimedio, e nel frattempo si assegnino precise competenze all’ ufficio tecnico, e di riflesso alla stessa polizia locale, affinchè i cantieri in corso in città siano debitamente, e con costanza, controllati”.

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento