Scariche elettriche sulla lingua per costringere a pagare il prezzo della libertà

In quattro container - tre per uomini ed uno per le donne - venivano tenuti prigionieri circa 800 migranti. Avrebbe dovuto essere, per i profughi, una "tappa intermedia" prima del viaggio della speranza verso le coste italiane

Un momento della conferenza stampa in Questura e il ghanese arrestato

In quattro container - tre per uomini ed uno per le donne - venivano tenuti prigionieri circa 800 migranti. Avrebbe dovuto essere, per i profughi, una "tappa intermedia" prima del viaggio della speranza verso le coste italiane. In realtà i migranti erano sequestrati. E così sarebbero rimasti fino a quando non pagavano - visto che il costo del viaggio lo avevano già onorato - il prezzo per la loro liberazione: dai 200 ai 300 mila franchi. E per farli pagare venivano torturati, seviziati e sottoposti a violenza sessuale. 

LEGGI ANCHE IL FATTO: Torture, sevizie e stupri, fermato ghanese ventenne

Se i migranti non avevano i soldi necessari a pagare il prezzo del loro "riscatto", le torture avvenivano in diretta telefonica, mentre dall'altro lato del telefono c'erano familiari e parenti della vittima. Erano loro che sentivano le urla di dolore, erano loro - i parenti - che avrebbero dovuto pagare per porre fine alle sofferenze dei propri cari. 

LEGGI ANCHE: Interviene il difensore: "Il mio cliente si protesta innocente"

Le modalità delle torture erano svariate, terribili. Fra queste, secondo una delle testimonianze raccolte, "collegava gli elettrodi alla lingua" di uno dei migranti sequestrati e gli "faceva scaricare addosso la corrente elettrica”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Cade per colpa di una buca in via Atenea, settantenne si frattura una gamba

    • Cronaca

      Senza stipendio da 11 mesi, l'accorato appello dei lavoratori di Villa Betania

    • Cronaca

      Avvelenati altri due cani, salgono a 5 i casi in un solo mese

    • Cronaca

      Pirro o Guglielmo? Il "dilemma" di piazza Marconi impazza sui social

    I più letti della settimana

    • E' il piromane seriale? Incastrato dalle telecamere, 43enne finisce nei guai

    • Eleonora Berlusconi a Siculiana Marina, piatti tipici per la figlia dell'ex premier

    • "Ha sparato ad un disoccupato 31enne", fermato un pescatore

    • Aggredito e picchiato, studente finisce in ospedale: denunciato 24enne

    • Ottantenne aggredito sul pianerottolo di casa e costretto ad aprire la porta: svaligiata un'abitazione

    • "Trasportava mezzo chilo di droga", arrestato corriere ventenne

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento