Chiosco sequestrato per abusi edilizi, il proprietario chiede di demolire

La proposta, che sarà vagliata dal Pm, è di eliminare le porzioni di struttura in calcestruzzo

Il cantiere sequestrato

E' stato fermato dalla Guardia costiera mentre costruiva, nei pressi della Scala dei turchi, una terrazza sul mare che si è rivelata essere non in regola. Adesso il proprietario della struttura chiede di poter rimuovere gli abusi.

Usano calcestruzzo invece che legno per costruire il chiosco: scatta sequestro

Lo racconta l'edizione odierna del quotidiano La Sicilia. Il titolare avrebbe infatti intenzione di agire autonomamente per l'eliminazione delle opere in calcestruzzo - quelle cioè contestate - e poter concludere il progetto autorizzato dal Comune.

Il dissequestro dell'area era stato rigettato dal tribunale del riesame, adesso starà al Pm decidere il da farsi rispetto alla richiesta di demolizione autonoma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento