Turismo religioso, i sindaci: "Vertice urgente per sbloccare l'Itinerarium Rosalie"

Francesco Cacciatore: "L'auspicio è che il percorso possa definitivamente decollare e diventare vero veicolo di promozione di un magnifico territorio dell’entroterra dove vi sono testimonianze del passaggio di Santa Rosalia"

L'eremo di Santa Rosalia

Chiesto un incontro urgente all'assessorato regionale all'Agricoltura per poter risolvere, in maniera definitiva, i problemi logistici e strutturali relativi all'itinerario turistico-religioso "Itinerarium Rosalie". Lo hanno fatto i sindaci dei Comuni di Santo Stefano Quisquina, Palermo e Monreale: rispettivamente Francesco Cacciatore, Leoluca Orlando e Alberto Arcidiacono. Ieri, i tre amministratori erano presenti, a Montepellegrino, alla celebrazione eucaristica in occasione dei festeggiamenti per Santa Rosalia.

"L’auspicio comune è che l’Itinerarium Rosaliae possa definitivamente decollare e diventare vero veicolo di promozione di un magnifico territorio dell’entroterra fra le province di Palermo e Agrigento dove - ha spiegato il sindaco di Santo Stefano Quisquina, Francesco Cacciatore, - vi sono testimonianze del passaggio di Santa Rosalia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento