Sangue infetto al Barone Lombardo? Udienza a Palermo

Gli eredi di un uomo hanno chiesto una consulenza tecnica per risalire  alle cause che hanno determinato la contrazione di Hcv

Sangue infetto, oggi importante udienza al tribunale di Palermo. L’Asp di Agrigento, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, è chiamata in causa dall’azienda Villa Sofia – Cervello. Gli eredi di un uomo hanno chiesto una consulenza tecnica per risalire  alle cause che hanno determinato la contrazione di Hcv. Tutto sarebbe riconducibile  alle numerose trasfusioni praticate alla casa di cura “Torina” di Palermo. I fatti risalgono tra  2015 ed il 2016. Il giudice ha dato l’ok,  così l’azienda ospedaliera  Villa Sofia – Cervello ha chiesto la chiamata in causa dell’Asp di Agrigento avendo dimostrato che la sacca ematica in questione proveniva dall’ospedale Barone Lombardo di Canicattì. L’Asp di Agrigento, si è affidata ad un legale per ottenere il rigetto delle pretese.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento