Commercio abusivo a San Leone, la denuncia del movimento "Mani Libere"

Secondo l'associazione si perseguirebbero solo i lavoratori italiani ma non si farebbe abbastanza contro gli ambulanti

"Da un lato i commercianti ambulanti Agrigentini costretti a fare a pugni per portare un pezzo di pane a casa, dall'altra parte il commercio abusivo in forma autonoma incontrollata di merce contraffatta: ecco lo scenario che si presenta nel salotto buono estivo della città". 

La denuncia è da parte dell'associazione "Mani libere", di cui è portavoce l'ex consigliere comunale Giuseppe Di Rosa.  "Non è un buon biglietto da visita per una città turistica come si considera Agrigento una bagarre tra ambulanti, con spiegamento di forze dell'ordine, ed alla mercanzia con conseguente esposizione della merce per giunta contraffatta in forma assolutamente indiscriminata ora sul Lungomare Falcone-Borsellino, ora a Porta di Ponte ed ancora al Viale Della Vittoria; lo svolgimento abusivo di un qualunque lavoro è sicuramente una concorrenza sleale nei confronti dei cittadini commercianti che pagano le tasse sul proprio reddito".

Secondo l'associazione "il centro cittadino tra la via Atenea, Porta di Ponte, i portici della Ovs (a due passi dagli uffici di Prefettura e Questura) ed il viale della Vittoria sembrano un “iper mercato del contraffatto” senza che nessuno faccia nulla tranne sporadici interventi in cui qualcuno alza la voce ed evidenzia il problema, tra tutto questo gli unici che ad oggi sono stati fatti sloggiare sono degli italiani, siciliani ed agrigentini che si sono permessI di cercare di sbarcare il lunario pagando comunque le tasse vendendo qualche panino non certamente di 'dubbia provenienza'".

A corredo della denuncia l'associazione ha diffuso un video sulla vendita di materiale contraffatto a San Leone

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento