"Caso viale Dune", a tappare la condotta erano stati degli stracci: chi li ha buttati?

Gli operai della Girgenti acque hanno completato le operazioni di sistemazione della fognatura rimuovendo la massa estranea

Pare sia stata della stoffa, degli stracci, a tappare la fognatura di viale Dune facendo saltare il sistema fognante nella zona di San Leone nel primo pomeriggio di oggi.

Il fatto: scoppia la fogna in viale Dune, il sindaco: "Fatto grave, accertare responsabilità"

A rimuovere la massa estranea sono stati gli operai della Girgenti Acque, intervenuti sul posto con urgenza dopo la richiesta del sindaco Lillo Firetto, che li ha anche intimati a provvedere in tempi rapidi alla messa in sicurezza e la ripresa del funzionamento della rete fognaria. La domanda a cui adesso bisognerà trovare una risposta è: chi ha buttato in rete fognaria questa stoffa? E' stata una svista o vi era dietro una specifica volontà da parte di ignoti di far saltare il sistema fognante in un momento di massimo afflusso nelle spiagge? Di questo dovrà occuparsi ovviamente la polizia municipale, che sulla vicenda avrebbe già aperto un fascicolo.

Certo è che la rete fognaria nella zona balneare resta assolutamente fragile e bisognosa di interventi manutentivi: con l'arrivo dell'estate infatti il sistema viene sovraccaricato dall'improvviso arrivo di un numero sproporzionato di utenti, larga parte dei quali, probabilmente, nemmeno allacciati alla rete in modo ufficiale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento