Terreni acquisiti al patrimonio del Comune, Tar: percorso legittimo

Il tribunale amministrativo ha riconosciuto l’esigenza prevalente dell’interesse pubblico

L'avvocato Girolamo Rubino

E' legittima l’acquisizione al patrimonio indisponibile dei terreni espropriati in via dello Sport a San Giovanni Gemini. Lo ha stabilito la terza sezione del Tar Sicilia. 

Nell’aprile del 2014, il Comune di San Giovanni Gemini ha disposto l’acquisizione al patrimonio indisponibile dell'ente dei terreni, di proprietà di 5 cittadini, ricadenti in via Dello Sport. Contro il provvedimento hanno proposto ricorso giurisdizionale i proprietari dei terreni che hanno contestato sia i presupposti di fatto sia quelli di illegittimità dell’acquisizione, oltre ad un’erronea quantificazione dell’indennità di espropriazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In giudizio si è costituito, con il patrocinio dell'avvocato Girolamo Rubino, il sindaco Carmelo Panepinto. Il legale del Comune di San Giovanni Gemini ha controdedotto la correttezza dell’iter procedimentale e le ragioni di pubblico interesse, di viabilità e sicurezza pubblica, connesse alla scelta di procedere con l’acquisizione sanante e l’utilizzazione dei terreni attraversati dalla via Dello Sport. L’avvocato Rubino deduceva, inoltre, l’inammissibilità del ricorso per difetto di giurisdizione del giudice amministrativo sulla questione riguardante la determinazione dell’indennizzo. Martedì scorso, la sezione terza del Tar Sicilia ha dichiarato il ricorso in parte inammissibile per difetto di giurisdizione riguardo alla domanda volta a contestare la quantificazione dell’indennizzo e, per il resto, lo ha respinto in quanto infondato, riconoscendo - ha ricostruito l'avvocato Rubino - l’esigenza prevalente dell’interesse pubblico all’acquisizione dei terreni interessati. I terreni interessati verranno, dunque, definitivamente acquisiti - stando alla sentenza - al patrimonio indisponibile del Comune di San Giovanni Gemini che non dovrà, pertanto, corrispondere ai ricorrenti alcuna somma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento