"Violenza sessuale su minori", sentenza definitiva per un meccanico

Dopo che la terza sezione della Corte di appello di Palermo ha confermato il giudizio di primo grado del tribunale di Sciacca la difesa di Vito Mangiaracina non ha proposto ricorso per Cassazione

(foto ARCHIVIO)

Sentenza definitiva, senza ricorso in Cassazione da parte della difesa, per Vito Mangiaracina, 64 anni, meccanico di Sambuca di Sicilia, condannato a 7 anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti di due minori. Dopo che la terza sezione della Corte di appello di Palermo ha confermato il giudizio di primo grado del tribunale di Sciacca la difesa di Mangiaracina non ha proposto ricorso per Cassazione.

Mangiaracina si trova in carcere e in primo grado il pubblico ministero, Carlo Boranga, della Procura della Repubblica di Sciacca, aveva chiesto la condanna a 12 anni e l'assoluzione per prostituzione minorile. I giudici hanno assolto l'imputato dall'accusa di prostituzione minorile e lo hanno condannato, a una pena inferiore rispetto a quella sollecitata dall'accusa, per violenza sessuale. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • "Tangenti all'Agenzia delle Entrate", direttore generale: "Ecco perchè licenziai il funzionario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento