"Violenza sessuale su minori", sentenza definitiva per un meccanico

Dopo che la terza sezione della Corte di appello di Palermo ha confermato il giudizio di primo grado del tribunale di Sciacca la difesa di Vito Mangiaracina non ha proposto ricorso per Cassazione

(foto ARCHIVIO)

Sentenza definitiva, senza ricorso in Cassazione da parte della difesa, per Vito Mangiaracina, 64 anni, meccanico di Sambuca di Sicilia, condannato a 7 anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti di due minori. Dopo che la terza sezione della Corte di appello di Palermo ha confermato il giudizio di primo grado del tribunale di Sciacca la difesa di Mangiaracina non ha proposto ricorso per Cassazione.

Mangiaracina si trova in carcere e in primo grado il pubblico ministero, Carlo Boranga, della Procura della Repubblica di Sciacca, aveva chiesto la condanna a 12 anni e l'assoluzione per prostituzione minorile. I giudici hanno assolto l'imputato dall'accusa di prostituzione minorile e lo hanno condannato, a una pena inferiore rispetto a quella sollecitata dall'accusa, per violenza sessuale. 

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Specchio, specchio delle mie brame

  • Il party perfetto di Ferragosto

I più letti della settimana

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • Mafia e massoneria deviata, scatta un altro arresto e un obbligo di presentazione alla Pg

  • Si sente male mentre fa il bagno, tragedia in spiaggia: muore un pensionato

  • Ritrovato nascosto in un casolare il trattore rubato: scattano tre arresti

  • Auto investe un ciclomotore e scappa: due 17enni feriti, denunciato automobilista "pirata"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento