Riprende la protesta dei lavoratori di Sal e Ata: da lunedì sarà sciopero ad oltranza

Si contesta il mancato pagamento degli arretrati e soprattutto il non rispetto degli accordi fin qui presi

Un autobus Sal

Mancato rispetto delle promesse fin qui prese con i lavoratori: da lunedì riprende lo sciopero dei lavoratori di Sal e Ata.

"Dopo 13 giornate di sciopero, dopo aver ricevuto garanzie sull'imminente erogazione dei contributi da parte della Regione e l'impegno delle aziende Ata e Sal di provvedere al pagamento degli emolumenti arretrati  - dice una nota sindacale della Usb - il 24 ottobre è stata sospesa l'assemblea permanetne dei lavoratori".

"Soldi entro dieci giorni", incassata la promessa tornano al lavoro gli operatori di Sal e Ata

Una "pausa" finalizzata anche a restituire servizi alla collettività che per quasi 2 settimane è rimasta senza trasporti extraurbani che collegassero città e provincia. Una "tregua" che è destinata adesso a finire.

Senza stipendio da mesi, scioperano gli autisti: Agrigento rimane isolata

"Purtroppo - dice sempre la nota dell'Usb, firmata dal segratario Crisafulli - nonostante l'assoluto senso di responsabilità assunto dalle organizzazioni sindacali e dai lavoratori, ad oggi nessun imnpegno è stato rispettato né da parte dell'Assessorato regionale alle infrastrutture ed ai trasporti né da parte aziendale. Pertanto con decorrenza lunedì 11 novembre, i lavoratori delle aziende sopra indicate riprenderanno l'assemblea permanente con astensione dal lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento