Valorizzazione del patrimonio artistico, Rotary e Fai insieme per realizzare un progetto

Alla conferenza hanno partecipato anche i rappresentanti del Consorzio turistico e del Distretto Valle dei Templi

"Istituzioni e società civile insieme per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e paesaggistico del territorio": è il tema della conferenza organizzata dal Rotary Club Agrigento che ha coinvolto tutti i club service della città e molte associazioni tra cui La Strada degli Scrittori ed il Consorzio Turistico di Agrigento.

Giuseppe Taibi, presidente regionale del Fai, ha offerto una preziosa testimonianza sulla collaborazione virtuosa tra istituzioni e società civile che, negli ultimi anni, ad Agrigento, ha portato risultati estremamente positivi nel campo della valorizzazione del patrimonio storico artistico e paesaggistico, il tutto sulla base del principio di “sussidiarietà”.

"La collaborazione più interessante -spiegano gli organizzatori - si è realizzata alla Scala dei Turchi, luogo del cuore Fai, dove in pochi anni si è provveduto alla demolizione prima dell’ecomostro sulla spiaggia e poi dell’immobile abusivo in cima alla Costa Bianca con la realizzazione di un belvedere".

L’intervento di Giacomo Minio si è articolato in 4 punti: dopo una overwiew sul concetto di bene comune, sono stati esaminati i dati che riflettono il legame tra territorio e beni culturali, alla luce anche delle recenti rilevazioni effettuate dalla fondazione Symbola. L’analisi si è poi soffermata sulle forme di sviluppo economico dei territori facendo leva sul sistema integrato dei beni culturali. Un fuori tema, ma simpaticamente presentato al fine di “invogliare” il consumo d’arte, ha riguardato i risultati delle evidenze cliniche dei rapporti tra cultura e salute.

L’incontro si è concluso con numerose testimonianze dei presenti.

Il presidente del Rotary club Agrigento, Tommaso Scribani, ha sottolineato "l’importanza di lavorare insieme e di creare una rete Istituzioni – Club Service  al fine di portare un valido contributo alle celebrazioni per i 2600 anni dalla fondazione di Agrigento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta di malaria a 44 anni dopo una vacanza in Nigeria

  • Incidente sul lavoro: si ribalta il trattore e muore un 53enne

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento