Troppi debiti fuori bilancio, non bastano i soldi per l'assistenza ai disabili

La giunta comunale ha limitato a 52mila euro, a fronte degli oltre 110mila richiesti inizialmente, l'incremento delle somme stanziate per il servizio di assistente alla comunicazione

Il dirigente chiede oltre 110mila euro di integrazione oltre le somme stanziate, la Giunta ne concede solo 52mila perché ad incombere sulle casse dell'Ente ci sono 250mila euro di debiti fuori bilancio "extra".

L'amministrazione nei giorni scorsi ha infatti approvato una delibera con la quale concede meno della metà della somma chiesta dagli uffici al fine di garantire a tutti gli studenti disabili delle scuole fino alla secondaria di primo grado il servizio all'autonomia e alla comunicazione. Un servizio definito "essenziale" e un'implementazione individuata come necessaria per non ricevere cause e richieste di risarcimento, anche se, alla fine, si è dovuto ridurre la portata della richiesta. E' la Giunta a spiegare infatti che la richiesta “non può essere interamente soddisfatta, in quanto è in corso di predisposizione da parte dell'ufficio legale dell'ente una richiesta di adeguamento degli stanziamenti per debiti fuori bilancio per un importo di circa 220.000 euro e risultano debiti per disabili psichici per circa 250mila euro”. Gli uffici quindi correggono il tiro al ribasso, e di euro ne chiedono solo 52mila, risorse che verranno prelevate dal fondo di riserva, unica voce oggi a cui potersi rivolgere in attesa dell'approvazione del previsionale 2018.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi era stata la consigliera comunale Marcella Carlisi, del Movimento 5 Stelle, a paventare il rischio che le somme stanziate non fossero bastevoli per tutti i disabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

  • Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento