Aragona, l'amministrazione Pendolino rimborsa le spese per il trasporto alunni pendolari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il sindaco di Aragona Giuseppe Pendolino e l’assessore ai Servizi Sociali, Stefania Di Giacomo, informano circa le corrette modalità di rimborso delle spese di viaggio degli studenti pendolari che, negli anni 2018 relativamente al periodo ottobre/dicembre, e 2019 per quanto riguarda i mesi di gennaio e febbraio, hanno usufruito del servizio trasporti dell’azienda “Lattuca” di Aragona. I genitori degli alunni pendolari interessati per l’anno scolastico 2018/2019 potranno recarsi presso gli uffici dei servizi scolastici per la consegna della necessaria documentazione al rimborso del 50% dei mesi di ottobre, novembre, dicembre 2018 e gennaio 2019. Il mese di febbraio, invece, sarà rimborsato del 100%. Per ulteriori informazioni è possibile consultare l’avviso pubblicato sul sito internet ufficiale del comune di Aragona, dov’è possibile scaricare anche il modulo per ricevere il rimborso spese per il trasporto degli alunni pendolari. Ultimato l’iter necessario a reperire tutte le informazioni, l’amministrazione Pendolino procederà a rimborsare le famiglie. L’assessore ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione, Stefania Di Giacomo, e l’assessore al Bilancio, Mariella Sardo, si dicono soddisfatte per essere riuscite, assieme al resto della squadra di governo, nonostante le difficoltà, a dare un importante segnale alle famiglie aragonesi. Stefano Di Giacomo e Mariella Sardo affermano: “La Regione Siciliana ha trasferito, ogni anno, ai Comuni i finanziamenti per la totale copertura del servizio per il trasporto scolastico degli alunni pendolari, tranne per il 2018. Lo scorso anno sono stati stanziati soltanto 5 milioni di euro da ripartire per tutti i Comuni della Sicilia e al Comune di Aragona sono stati assegnati circa 42 mila euro con i quali vengono garantiti i mesi di ottobre, novembre, dicembre 2018 e gennaio del 2019 ma al 50%. Ecco il perché di questo anticipo di spesa da parte delle famiglie” – spiegano gli assessori Di Giacomo e Sardo – che poi aggiungono: “Fortunatamente la Regione, solo ed esclusivamente per i Comuni in dissesto finanziario, stanzia un milione e 600 mila euro. Al Comune di Aragona sono stati trasferiti 197 mila euro. Grazie a questo stanziamento, l’Amministrazione comunale rimborserà quanto anticipato dalle famiglie, potendo ripagare il sacrificio sostenuto e garantendo tramite la convenzione con la ditta di linea, il servizio fino alla fine dell’anno scolastico”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento