Pneumatici usati e rifiuti speciali trovati in delle officine: due denunce

Nuova operazione ambientale da parte dei carabinieri che – su disposizione del comando provinciale – nelle ultime settimane stanno scovando montagne di rifiuti, anche pericolosi, praticamente ovunque

I carabinieri impegnati in precedenti controlli ambientali (foto ARCHIVIO)

In una porzione di officina, adibita a deposito, sono stati trovati 200 pneumatici usati. In un’altra autofficina, invece, giacevano quattro tonnellate e mezzo di rifiuti solidi urbani e rifiuti speciali. Tutto, sia nel primo che nel secondo caso, è stato posto sotto sequestro dai carabinieri. Militari dell’Arma che, fra Bivona e Santo Stefano Quisquina, hanno denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Sciacca due meccanici.

Nuova operazione ambientale da parte dei carabinieri che – su disposizione del comando provinciale di Agrigento – nelle ultime settimane stanno scovando montagne di rifiuti, anche pericolosi, praticamente ovunque.

A Bivona è stato denunciato – secondo quanto rende noto il comando provinciale dell’Arma di Agrigento – un meccanico cinquantacinquenne. I carabinieri dopo aver controllato la sua officina hanno trovato che una porzione dello stabile era stata adibita a deposito di pneumatici. Ben 200 quelli che sono stati ritrovati e sequestrati. L’uomo è stato deferito per l’ipotesi di reato di deposito incontrollato di rifiuti. Controlli e verifiche – sempre per la prevenzione e repressione dei reati ambientali – anche nel Comune montano di Santo Stefano Quisquina dove a finire nei guai è stato il titolare di una officina meccanica. Si tratta di un cinquantenne che dovrà rispondere, adesso, dell’ipotesi di reato di deposito incontrollato di rifiuti urbani e speciali. I carabinieri, in questo caso, - stando sempre alle ricostruzioni ufficiali del comando provinciale di Agrigento – avrebbero trovato quattro tonnellate e mezzo di rifiuti urbani, ma anche speciali. Materiale che è stato, naturalmente, sequestrato. I controlli andranno avanti anche nelle prossime settimane e riguarderanno tutti i Comuni della provincia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sulle scommesse on line illegali, il gip: "Schembri a capo di un'associazione ma non ha favorito la 'Ndrangheta"

  • Cronaca

    Spazzatura, topi e degrado a Santa Croce: esplode la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Crollo nel centro storico, rasa al suolo abitazione fatiscente

  • Cronaca

    Cambio al vertice dell'Asp, Santonocito al posto di Venuti

I più letti della settimana

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

  • Maxi scazzottata finisce in farmacia: un ferito e un denunciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento