Rifiuti, Cianciana continua il "valzer" e fa dietrofront: si torna nel "Platani Magazzolo"

Una vicenda che sta tenendo col fiato sospeso chi vorrebbe capirci qualcosa in questo continuo andare avanti e indietro il comune montano, in un contesto tanto delicato quanto quello legato alla gestione dei rifiuti

Il Comune di Cianciana fa dietrofront: si rientra nell'Aro "Platani-Magazzolo". A meno di un mese dall'adunanza in cui si era votato per la fuoriuscita e la contestuale adesione a "Quisquina Ambiente Srl" per la gestione dei rifiuti, e la polemica sollevata dall'opposizione, non sono ancora completamente chiare le motivazioni che hanno indotto l'Amministrazione guidata da Santo Alfano a proporre la votazione con cui venivano revocate le delibere di adesione all'Aro, prima, e la nuova votazione, adesso, con cui in linea teorica si vorrebbero "riesumare" per fare ritorno nell'ambito di cui fanno parte anche San Biagio Platani, Bivona e Alessandria della Rocca, revocando (in un garbuglio che bisognerà stabilire quanto sia tecnicamente regolare) la delibera che a sua volta ha revocato le precedenti.

Una vicenda che sta tenendo col fiato sospeso chi vorrebbe capirci qualcosa in questo "valzer" che sta vedendo andare avanti e indietro il comune montano, in un contesto tanto delicato quanto quello legato alla gestione dei rifiuti.

Ancor di più si vorrebbero comprendere le motivazioni che hanno indotto la Giunta a chiedere di avallare la proposta di fuoriuscita, dopo la nota con cui l'opposizione ricordava che "quando l’Aro venne proposto nel Consiglio comunale del 23 giugno 2015 nella relazione che allora presentò il sindaco questi parlava di un risparmio per il Comune di Cianciana di oltre 100mila euro".

Con una seduta di Consiglio convocata con carattere di urgenza, e con un solo punto all'ordine del giorno, l'assemblea ha esitato positivamente il "rientro". Ma con l'astensione della minoranza che, a sua volta, ha registrato una "defezione": il consigliere Filippo Giannone si è, infatti, ufficialmente dichiarato indipendente.

Adesso, di certo, non si faranno attendere le reazioni e le repliche che, lo si spera, contribuiranno a conferire chiarezza all'intera vicenda.

LEGGI ANCHE: Rifiuti, Cianciana fuoriesce dall'Aro e vota l'ingresso in "Quisquina ambiente srl"

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vasi rotti, erbacce e degrado: il cimitero tra incurie e abbandoni

  • Cronaca

    E' festa Fortitudo Agrigento, biancazzurri battono Roma e volano ai play off

  • Cronaca

    Sulle orme di Goethe, dalla Repubblica Ceca fino alla Sicilia a piedi: ecco le tappe

  • Cronaca

    "Bucato intestino cieco", agrigentina chiede un maxi risarcimento danni

I più letti della settimana

  • "Neonato morto per un guasto alla culletta termica", chieste tre condanne

  • Cade mentre lavora a un traliccio di telefonia, muore operaio 25enne

  • Insegnanti trasferiti grazie alla "104", il Tg1 punta i riflettori su Agrigento

  • Quaranta parla di Matteo Messina Denaro: "Fragapane non era ai livelli di arrivare a una persona così in alto"

  • "Trovato con 20 grammi di cocaina", arrestato un ventisettenne

  • Ben 54 insegnanti trasferiti con la legge 104, la polizia esamina le pratiche

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento