“Fanno sparire la targa ed il telaio da un’auto rubata”, in manette mamma e figlio

Per i due, sorpresi durante un servizio di prevenzione dei carabinieri, sono stati disposti, in attesa dell'udienza di convalida, gli arresti domiciliari 

Avrebbero fatto sparire la targa e il telaio di un'autovettura rubata, nei giorni scorsi, a Sommatino. I carabinieri della stazione di Ravanusa hanno arrestato madre: L. A. di 76 anni e il figlio: G. B. di 48 anni "mentre erano intenti a 'ripulire' la Fiat Panda, smontando e nascondendo i vari segni identificativi, tra cui targa e telaio, - scrivono i carabinieri del comando provinciale di Agrigento - per poter ottenere un'auto 'pulita'.

Per entrambi, sorpresi durante un servizio di prevenzione, sono stati disposti in attesa dell'udienza di convalida - dal sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d'inchiesta subito aperto, - gli arresti domiciliari. 

L’autovettura ed i vari materiali rinvenuti sono stati posti sotto sequestro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento