"Scippo di collane ad anziane", arrestata una coppia di romeni

Il trentaduenne agiva a volto scoperto lungo le strade, la compagna è stata invece bloccata mentre stava per rivendere uno degli oggetti preziosi ad un orafo

(foto ARCHIVIO)

Avrebbe messo a segno due brutali scippi nei confronti di altrettante anziane, facendosi poi aiutare dalla propria convivente per rivendere la refurtiva. La coppia di romeni è stata arrestata, al termine di una rapida attività investigativa, dai carabinieri della tenenza di Ribera. 

I militari hanno eseguito un'ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal gip del tribunale di Sciacca. Le indagini dei militari dell’Arma, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sciacca, consistite in accurati sopralluoghi e nell'acquisizione dei racconti di alcuni testimoni, hanno permesso di acquisire consistenti indizi e di risalire ad un romeno di 32 anni sospettato di aver commesso, nel mese di giugno scorso, due scippi in danno di persone anziane, nella zona del mercato e nel centro storico della città.

Le vittime, una 80enne e una 68enne, erano state preventivamente individuate e all’improvviso il 32enne, con il volto scoperto, le aveva strattonate violentemente, portandosi via il bottino: ossia le collane d’oro. In un caso, la collana era stata letteralmente strappata dal collo della 68enne, provocandole anche una perdita di sangue dal collo. Nel corso delle indagini, durante un pedinamento, i carabinieri hanno sorpreso la convivente del romeno, una ventottenne, mentre stava per rivendere uno degli oggetti preziosi ad un orafo. La collana in questione, che riportava ancora un ciondolo con la foto del defunto marito della vittima, è stata quindi recuperata e poi restituita all’anziana donna. Durante la perquisizione effettuata nell’abitazione della coppia di romeni, gli investigatori dell’Arma hanno anche trovato e sequestrato gli indumenti indossati dall’uomo durante le due azioni criminose che erano state ben descritte dalle vittime. Con l’accusa di rapina e furto con strappo, i carabinieri hanno subito trasferito in carcere il trentaduenne, mentre la sua compagna - accusata di ricettazione - è stata posta agli arresti domiciliari.

Carabinieri 18 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento